Amalarte
Spettacoli teatrali nei teatri off di Roma

Dittico

AVVISO AI SOCI
dal 07 ottobre 2021 alle 21:00 al 10 ottobre 2021 alle 23:00
Giovedì, Venerdì, Sabato: 21:00
Domenica: 17:30
Dittico
nessun prezzo specificato
dal 07 ottobre 2021 alle 21:00 al 10 ottobre 2021 alle 23:00
Giovedì, Venerdì, Sabato: 21:00  Domenica: 17:30 
Prezzo:  nessun prezzo specificato  (065755397 per prenotare)
Teatro:  Sala Lysistrata
Genere: 
Regista: Raffaele Furno
Compagnia teatrale: Imprevisti e Probabilità
Sinossi:
Il Frutto: Ida e Ada vivono in due poderi adiacenti. Sono due donne sole. Sono state entrambe abbandonate da uomini approfittatori, che da loro volevano solo una cosa... quella cosa là.

Tra i campi di Ida e Ada c'è un albero di mele. A chi appartiene? Chi lo ha piantato? Chi ha diritto a godere del frutto che ne nasce? Il desiderio di possesso delle mele scatena la rivalità tra le due donne che cresce a dismisura fino ad esplodere in un confronto in cui Ida e Ada riversano tutta la loro frustrazione. Faranno così i conti con i propri demoni: il loro rapporto morboso e fallimentare con gli uomini della propria vita, amanti di una notte, un marito che è scappato, un figlio che probabilmente è stato punito per espiare tutte le colpe del genere maschile.

Gli strumenti della Bramosia: Una donna irachena è intenta a curare i fiori del suo giardino. Quella piccola oasi di pace e bellezza è un luogo in cui la donna si sente libera di ricordare la sua piccola storia personale che è metafora della Storia violenta e tragica della sua nazione, tra la repressione del regime di Saddam Hussein e l'occupazione americana durante la Guerra del Golfo. Nel giardino c'è uno splendido albero di datteri, forte, alto, centenario. La donna è delicata come i fiori che cura, ma forte e radicata come quell'albero. Protegge la sua famiglia, i suoi figli. È consapevole che fallirà nel suo intento, schiacciata dal potere delle armi, ma proprio quella consapevolezza le dona una voce poetica con cui raccontarsi.

Con: Soledad Agresti, Valentina Fantasia e Barbara Russo.